Cercate di scalare la vostra agenzia di pubblicità digitale anno dopo anno e non vedete i risultati che desiderate? Non siete soli. Nel tentativo di assumere un maggior numero di clienti e di servirli al meglio, molte agenzie di media buying faticano a gestire efficacemente le crescenti richieste.

Spesso gestendo manualmente una serie di piattaforme pubblicitarie, si ritrovano sommersi da dati frammentati e imprecisi e da operazioni macchinose che impediscono loro di rendere felici più clienti con meno lavoro.

Ma non deve essere necessariamente così. Nell'articolo di oggi, illustreremo cinque modi per trasformare la vostra agenzia e aiutarvi a scalare. Questo non è il tipico articolo "media buying soluzione". Il nostro obiettivo è quello di aiutarvi a ridefinire il vostro modo di lavorare, a decidere quali cambiamenti sono più critici e a intraprendere le azioni di maggiore impatto.

1) Risparmiare migliaia di dollari all'anno per dipendente (senza danneggiare la sicurezza del lavoro o la retribuzione di nessuno)

Secondo Glassdoor, lo stipendio base stimato per un venditore pubblicitario negli Stati Uniti è di 70.067 dollari all'anno. Con i bonus, si superano le 6 cifre. Come sapete, un buon venditore di pubblicità vale ogni centesimo. Ma la vostra agenzia media buying sta sfruttando al meglio la sua intelligenza, la sua esperienza e il suo talento?

Troppe aziende hanno sistemi scollegati che assorbono le risorse dei loro talenti e impediscono loro di brillare al massimo per le loro organizzazioni.

 

Scalare Media Buying Agenzie: 5 modi inaspettati per Advendio

Fonte: Glassdoor

Abbiamo analizzato i numeri per darvi un'indicazione.

Studio #1: 32 giorni persi

  • "Secondo una ricerca di RingCentral, la maggior parte dei lavoratori passa da un'app all'altra 10 volte all'ora, il che equivale a 32 giorni di perdita di produttività sul posto di lavoro", ha riportato Forbes nel 2018.
  • Per semplicità, consideriamolo come un mese e facciamo riferimento solo allo stipendio base del venditore pubblicitario medio, come elencato sopra. Ciò significa sprecare 5.838,9 dollari all'anno per venditore pubblicitario.

Studio n. 2: 9% del tempo di lavoro sprecato

  • Quattro anni dopo, nel 2022, la Harvard Business Review ha pubblicato un altro studio in cui si afferma che "i lavoratori si spostano ogni giorno circa 1.200 volte, il che equivale a poco meno di quattro ore alla settimana in cui si riorientano dopo essersi spostati - circa il 9% del loro tempo al lavoro".
  • Anche in questo caso, facciamo riferimento solo allo stipendio base del venditore pubblicitario medio, come elencato sopra. Il 9% di 70.067 dollari corrisponde a 6.306 dollari all'anno per venditore pubblicitario.

È il momento di abbandonare i sistemi scollegati

Non tutte le agenzie di media buying operano esattamente allo stesso modo. Dovrete fare i vostri conti per avere un quadro preciso. Ma qualunque sia la cifra effettiva, l'unificazione dei sistemi porterà sicuramente dei vantaggi:

  • I venditori di annunci sono solo l'inizio. Come vedremo più avanti nell'articolo, molti altri reparti, come quello finanziario, saranno in grado di darvi maggiori informazioni quando non saranno impegnati a passare da un'app all'altra.
  • I sistemi scollegati richiedono molto più tempo per la formazione dei nuovi dipendenti, il che significa che si sta impiegando troppo tempo per recuperare le spese di assunzione. "Il costo medio per assunzione è di quasi 4.700 dollari. Ma molti datori di lavoro stimano che il costo totale per l'assunzione di un nuovo dipendente può essere da tre a quattro volte lo stipendio della posizione", riporta la Society for Human Resource Management (SHRM). Semplificate il processo e lasciate che i nuovi assunti facciano ciò per cui li avete assunti. In questo modo, anche i professionisti di lunga data potranno concentrarsi sulle attività di crescita.

E forse la cosa più importante...

2) Ottenere una visione a 360 gradi di tutti i dati pubblicitari

Molti team delle agenzie media buying vivono e respirano i dati. Utilizzano il software media buying , l'analisi dei siti web, l'ascolto sociale e una serie di altri strumenti per scoprire, tra l'altro...

  • Quale messaggistica funziona meglio per quale pubblico.
  • Quali campagne non hanno funzionato, ovvero cosa non interessa ai potenziali clienti e/o provoca l'effetto opposto e li fa andare nella direzione opposta.
  • Ciò a cui sono interessati ora - ciò che cercano, cliccano, passano più tempo a leggere, si iscrivono, mettono nel carrello... e molto altro ancora.

Ma quando si utilizzano sistemi scollegati, si ottengono dati scollegati, parziali e talvolta contrastanti. Ciò significa che potreste sprecare denaro o perdere opportunità senza nemmeno saperlo.

  • Ogni sistema misura KPI diversi e li misura in modi diversi.
  • Anche se si è coerenti con alcuni KPI, alcuni sistemi cambiano le loro regole o le loro funzioni e ci si ritrova improvvisamente al buio.
  • Il vostro team deve fare un sacco di lavoro manuale per trasformare tutti questi dati diversi in un piano di gioco coeso e attuabile. Sono esseri umani e hanno un sacco di cose da fare. Anche i migliori non possono competere con i software intelligenti di media buying quando si tratta di elaborare i dati in tempo reale, e non è nemmeno quello per cui li avete assunti.

Non c'è da stupirsi che "gli investimenti nei segmenti dei dati, compresi i dati, i servizi di dati, le piattaforme e l'identità, siano destinati ad aumentare del 7% rispetto all'anno precedente", come riportato da Marketing Dive all'inizio del 2023. Ma l'idea è di usare meno strumenti, migliori, non di più.

Dare a tutti i team che generano profitti la necessaria visione a 360 gradi dei dati aziendali, rendendoli olistici e accessibili all'interno di un'unica piattaforma (ovviamente, in base alle esigenze di privacy e sicurezza), può rendere la vostra azienda più efficiente nelle attività di crescita. Sarete in grado di prendere decisioni più rapide e informate sulle campagne e di generare risultati migliori per i clienti con lo stesso budget (o anche meno).

Come dimostrano i dati riportati di seguito, è sempre più essenziale che mai.

3) Conoscere meglio il proprio inventario

Se l'agenzia media buying non ha una chiara visibilità del proprio inventario, è facile trovarsi...

  • Impegnarsi eccessivamente su spazi pubblicitari che non si hanno.
  • Perdere l'opportunità di inserire annunci in spazi ad alta richiesta.
  • Tracciamento e reporting delle campagne in modo impreciso (e certamente non in tempo reale).

Con il perdurare dell'incertezza economica, molti budget media vengono valutati più frequentemente. Il 45% ha dichiarato all'Interactive Advertising Bureau (IAB) che intende rivalutare su base mensile. Media buying Le agenzie che vogliono mantenere ed espandere la propria base di clienti devono essere al top.

 

Scalare Media Buying Agenzie: 5 modi inaspettati per Advendio

Fonte: Ufficio pubblicità interattiva (IAB)

Uno dei motivi per cui abbiamo fondato ADvendio è quello di aiutare le agenzie a passare da una soluzione parziale di media buying a un vero e proprio software di gestione degli annunci che le metta al comando. Siamo ancora entusiasti di vedere la trasformazione che avviene quando le aziende possono finalmente prevedere con precisione il loro inventario e ottimizzare i loro sforzi pubblicitari. È quasi magico vedere cosa possono fare i dati accurati di media planning, performance e ritorno sulla spesa pubblicitaria.

Probabilmente è quello che provano alcune persone quando prevedono con precisione i risultati sportivi, ma con un impatto maggiore sul sostentamento delle persone e sul cambiamento (auspicabilmente positivo) che creano con i loro marchi.

4) Migliorare il vostro ROAS *reale

Media buying Le agenzie gestiscono una serie di DSP, ad server, piattaforme per i social media... insomma, tutto quello che serve. Ogni piattaforma o fornitore ha il proprio modo di analizzare i dati e misurare le prestazioni. Ognuna ha le proprie regole, che a volte vengono modificate.

Scalare Media Buying Agenzie: 5 modi inaspettati per Advendio

Fonte: WordStream

Troppo spesso le agenzie non dispongono di una soluzione centralizzata media buying e si ritrovano con inefficienze ed errori nella gestione delle campagne che possono essere facilmente evitati con un software media buying costruito in modo più preciso per le loro esigenze.

In alternativa, quando la vostra agenzia di pubblicità digitale dispone di una gestione dei dati di performance coerente, integrata e affidabile, potete migliorare...

  • Identificazione del commercio
  • Previsioni
  • Processo decisionale

Media buying Le agenzie che lo fanno crescono in modo più efficiente. Entrambi...

  • Ottenere risultati migliori per i loro clienti e
  • Produrre operazioni interne più redditizie

5) Ottimizzare le operazioni finanziarie

Quando si pensa a un'agenzia di pubblicità digitale, probabilmente si pensa al mondo affascinante del PPC, del CPL e, naturalmente, del button copy. Quello che spesso viene lasciato indietro sono le brave persone della finanza che si assicurano che abbiamo i soldi per servire bene i clienti.

Per aiutarli ad aiutarvi, abbandonate i vostri silos e fornite un'integrazione completa del flusso di lavoro tra gli strumenti di media planning e i sistemi CRM, che fornisca una visione olistica di tutti i reparti interessati. Pensate a loro quando scegliete gli strumenti per il vostro team, compreso il software di gestione degli annunci. Assicuratevi che la finanza sia in grado di calcolare con precisione le commissioni per i clienti, gli sconti per i clienti, le statistiche di fatturazione e il ROAS. La loro profonda comprensione di ciò che accade realmente nel vostro business porterà l'intera azienda al successo.

Per realizzare tutto questo bastano meno strumenti, ma più intelligenti

In questo articolo abbiamo parlato molto di prodotti software per la gestione degli annunci, perché crediamo che non dobbiate farlo da soli. E non è nemmeno consigliabile farlo manualmente. Per scalare davvero la vostra agenzia media buying , avete bisogno di strumenti che snelliscano e automatizzino le parti del lavoro che vi impediscono di crescere.

Ma con un'azienda media che gestisce 172-664 app, secondo il rapporto Zylo 2023, potrebbe sembrare eccessivo. Ma non è detto che lo sia. Rompere i silos e unificare i dati potrebbe significare una quantità minore di app, ma con grandi risultati.

Il nostro software di gestione degli annunci, ADvendio, semplifica il vostro lavoro anche su questo fronte. Fornisce una visione centralizzata dei vostri dati pubblicitari, che in precedenza dovevate raccogliere da diverse piattaforme. In questo modo, potrete finalmente disporre di una misurazione dei dati accurata e unificata e di un reporting del ROAS tra i vari silos e le funzioni aziendali. È inoltre possibile automatizzare le attività aziendali, come la riconciliazione e la fatturazione delle campagne, in modo che il personale possa concentrarsi sulle strategie di generazione dei ricavi.

Vogliamo aiutare la vostra azienda a diventare una delle agenzie leader del settore media buying . Prenotate oggi stesso una demo personalizzata per vedere cosa è possibile fare.