Con il lento declino dei giornali fisici, gli annunci sono passati dalle ultime pagine ai siti web. Il concetto è semplice: gli annunci online sono annunci di beni o servizi in vendita. Tutto, dalle pulizie domestiche alle auto usate, può essere richiesto tramite annunci online.

Gli annunci online sono vantaggiosi sia per gli acquirenti che per i venditori, in quanto operano secondo un modello di mercato. Chi vende servizi può assicurarsi un alto numero di occhiate sui propri annunci, mentre chi è sul mercato per acquistare può valutare un'ampia gamma di opzioni in un'unica posizione. I siti di annunci facilitano essenzialmente le transazioni senza svolgere un ruolo nel processo di vendita vero e proprio.

Gli annunci possono essere una grande risorsa per gli inserzionisti, ma capire cosa sono e come funzionano è fondamentale per massimizzarne i vantaggi.

La trasformazione digitale degli annunci online

Da centinaia di anni, gli annunci economici esistevano solo sulla carta stampata. Prima del declino dei giornali tradizionali, gli annunci pubblicitari rappresentavano circa il 40% delle entrate pubblicitarie dei giornali. 40% dei ricavi pubblicitari dei giornali. Poi è arrivato Internet. A partire dall'inizio degli anni 2000, quando l'accesso a Internet è diventato sempre più comune nelle case, la prominenza degli annunci sui giornali è diminuita. Sebbene gli annunci fisici esistano ancora in alcuni mercati, la maggior parte dei lettori non cerca più servizi sul giornale.

Con il passaggio dei lettori di notizie al web, gli annunci sono stati seguiti. Oggi gli annunci possono essere suddivisi in due categorie: orizzontali e verticali. Le piattaforme orizzontali sono generali e diffuse, come Craigslist o Groupon, e possono soddisfare le esigenze di un'ampia gamma di acquirenti. Le piattaforme verticali sono più specializzate e si concentrano su una specifica nicchia di mercato, come Zillow o Cars.com.

Internet è stato in grado di fare per gli annunci più di quanto un giornale abbia mai potuto fare. Si pensi alle vie di vendita sociali, come il mercato di Facebook. Gli acquirenti non hanno più bisogno di lasciare le loro piattaforme di social media preferite per consultare gli annunci nella loro zona. Detto questo, la regolamentazione di questi siti è minore, il che rende le piattaforme di terze parti una scelta più popolare. Anche la telefonia mobile ha svolto un ruolo importante nell'evoluzione degli annunci online. Questo ha portato alla nascita di applicazioni mobili specializzate in annunci, che hanno aperto una nuova strada nel mercato. Gli esperti stimano infatti che entro il 2026, circa la metà della spesa pubblicitaria totale sarà destinata ai dispositivi mobili.

Le sfide per gli annunci online

Il passaggio dai giornali al digitale ha aperto molte porte per gli annunci ma ha anche sollevato alcuni nuovi ostacoli da superare. Alcune delle principali sfide che gli inserzionisti possono affrontare sono:

  • Creare una panoramica dei clienti: Sebbene non sia un problema dal punto di vista della pubblicità cartacea, la pubblicità digitale consente un certo livello di raccolta dei dati, fornendo maggiori informazioni su chi effettua gli acquisti. Tuttavia, poiché le informazioni di prima parte disponibili sono spesso limitate, non esiste un modo valido per seguire l'intero percorso del cliente.
  • Gestione dell'inventario: La gestione dell'inventario su numerose piattaforme diverse può essere una sfida, con conseguenti complicazioni per una prenotazione efficiente. Gli strumenti automatizzati e i portali self-service possono alleviare l'onere, ma ciò significa mettere in atto le giuste soluzioni in anticipo.
  • Diversificazione su più piattaforme: Quando i dati sono distribuiti su numerose piattaforme, come nel caso di più siti di annunci, la raccolta manuale dei dati può essere una parte cruciale del processo, ma può anche portare a errori e problemi nel creare un quadro completo del comportamento dei clienti target.
  • Semplificare le vendite di annunci: L'aggiunta di un nuovo approccio pubblicitario può essere vantaggiosa per l'azienda, ma può anche aggiungere un nuovo livello di complessità al processo. Per evitare un aggravio di lavoro, è fondamentale trovare un modo per snellire le vendite di annunci, il che di solito significa sfruttare nuove risorse.
  • Gestione delle attività di acquisto e vendita: Senza il giusto approccio alle attività di acquisto e vendita, è facile che i dati chiave si perdano nella mischia. L'aggiunta di una nuova strategia comporta maggiori responsabilità di gestione.

Tendenze delle inserzioni online

Vecchia scuola annunci non lasciavano molto spazio all'innovazione, ma il formato digitale sì. Gli annunci online di oggi sono completamente diversi dai brevi frammenti di una pagina posteriore, e sfruttano nuove opportunità per attirare l'attenzione e promuovere le vendite. Per le aziende che si affacciano su questo spazio, capire cosa funziona e quali sono i modi migliori per ottenere vendite è fondamentale.

  • Annunci mobili: L'evoluzione della telefonia mobile, compresi i portafogli mobili per i pagamenti, ha avuto un forte impatto sulla direzione degli annunci online. Con gli smartphone in aumento - si stima che entro il 2022 7,7 miliardi di smartphone in uso entro il 2022 - e l'evoluzione della pubblicità mobile su display, lo spazio dei dispositivi mobili offre molte opportunità.
  • Video e immagini migliorate: Foto e video sono un modo convincente per incoraggiare la vendita. Molti consumatori esitano a fare qualsiasi tipo di acquisto senza aver esaminato ciò che stanno per comprare, anche se si tratta di un acquisto minore. Per promuovere una vendita come quella di un'auto o di una casa, le immagini aiutano a concludere l'affare in un modo che le sole parole non possono fare.
  • Dati di prima parte: Con la fine dei cookie di terze parti all'orizzonte, i marchi stanno lavorando per sfruttare i dati di prima parte in modi nuovi e innovativi. L'utilizzo di annunci per acquisire informazioni sui clienti consentirà ai marchi di rivolgersi in modo più efficace agli acquirenti giusti al momento giusto e nel posto giusto.
  • Intelligenza artificiale: L'intelligenza artificiale sta cambiando il panorama della pubblicità digitale in generale, quindi non sorprende che si estenda anche agli annunci. Dalla raccolta dei dati dei clienti alla riduzione della probabilità di spam e truffe, l'AI ha il potenziale per migliorare i ricavi e ridurre gli sprechi.

I vantaggi delle piattaforme pubblicitarie self-service

Le piattaforme pubblicitarie self-service sono in funzione da molti anni in forme diverse, ma annunci online sono in grado di trarre vantaggio da queste opportunità. E non si tratta di un fenomeno unilaterale: sia gli editori che gli inserzionisti possono trarre vantaggio da questo spazio.

Vantaggi per gli editori

Le piattaforme pubblicitarie self-service presentano numerosi vantaggi per gli editori, tra cui:

  • Minore coinvolgimento: Con gli inserzionisti che fanno la loro parte in modo indipendente, gli editori hanno molte meno responsabilità da gestire.
  • Processo semplificato: Le piattaforme self-service sono progettate per ridurre al minimo le difficoltà di inserimento degli annunci, snellendo il processo in modo da ridurre i passaggi manuali per gli editori.
  • Aumento delle vendite: Quando gli editori non sono impegnati nel lavoro pesante di facilitare l'inserimento degli annunci, hanno più risorse disponibili da dedicare ad altre aree, con conseguente aumento delle vendite complessive.
  • Distinguersi dalla massa: Quando un editore dispone di una piattaforma self-service facile da usare, gli inserzionisti sono molto più propensi ad aderire. Anche loro vogliono un processo facile, e gestire le cose da soli invece di lavorare con una persona può essere molto attraente.

Vantaggi per gli inserzionisti

Gli editori non sono gli unici a poter beneficiare di un modello self-service. I vantaggi di questo spazio per gli inserzionisti includono:

  • Più controllo: Quando non è l'editore a tenere le redini, gli inserzionisti hanno automaticamente più controllo. Tutte le opzioni disponibili sono chiare fin dall'inizio, senza la necessità di discutere con l'editore o di lavorare intorno ai suoi orari.
  • Tempi più rapidi: Non essendo coinvolto nessun altro nel processo di inserimento, gli annunci possono essere inseriti in modo rapido e semplice in qualsiasi momento sia più opportuno per advertiser.
  • Autosufficienza: Le piattaforme autosufficienti consentono agli inserzionisti di gestire tutti gli elementi delle loro campagne senza richiedere a un editore di regolare o di spingere determinate soluzioni. I dati sono disponibili in tempo reale e le modifiche possono essere apportate senza passare attraverso un'altra persona.
  • Approccio facile da usare: Le piattaforme self-service sono progettate per essere di facile utilizzo, consentendo agli inserzionisti di accedere alle funzionalità di cui hanno bisogno in un modo facile da gestire senza confusione.

Gli annunci online non sono adatti a tutte le aziende, ma per quelle che hanno un modello di business che potrebbe trarre vantaggio da questo tipo di pubblicità, ci sono molti vantaggi da considerare. Grazie alla possibilità di rivolgersi a nuovi clienti in uno spazio a basso costo e in un modo che sfrutta le tecnologie emergenti, la comprensione delle opportunità disponibili potrebbe fornire una nuova direzione sia agli editori che agli inserzionisti.