Viviamo in un'epoca d'oro dell'innovazione quando si tratta di pubblicità video. La pubblicità televisiva tradizionale viene interrotta dalla pubblicità video OTT, che si rivolge ai consumatori sui loro televisori, computer, tablet e smartphone. C'è un sacco di discussione sulla pubblicità over-the-top (OTT) e su come influenzerà il futuro. In questo articolo, esamineremo le sette tendenze più significative che stanno alterando il futuro della pubblicità video.

I mezzi tradizionali di marketing hanno dimostrato di avere meno successo della pubblicità video OTT. Questo è dovuto alla sua capacità di coinvolgere i clienti in modo non intrusivo. I servizi di streaming on-demand, per esempio, permettono agli utenti di scegliere ciò che vogliono guardare piuttosto che essere sommersi da annunci che non possono ignorare. Mentre alcuni nodi devono essere risolti prima che la pubblicità OTT possa raggiungere il suo pieno potenziale, sta già mostrando segni di promessa e sta rapidamente diventando il nuovo standard per la pubblicità video. Gli inserzionisti stanno approfittando di questa nuova tendenza, dato che sempre più persone usano i servizi di streaming per guardare i contenuti.

Prima di immergerci nelle 7 tendenze che modellano la pubblicità OTT, dobbiamo prima dare uno sguardo più profondo a ciò che è la pubblicità OTT.

Cos'è la pubblicità OTT?

Lapubblicità OTT è la pubblicità che viene visualizzata agli spettatori attraverso servizi o dispositivi di streaming video, per esempio Roku e FuboTV sono due noti fornitori di servizi di streaming.

Gli spettatori possono guardare i loro spettacoli preferiti a qualsiasi ora del giorno o della notte, poiché le società di streaming non sono vincolate da orari di trasmissione o da vincoli geografici.

Poiché le persone consumano contenuti su una serie di dispositivi, la pubblicità OTT deve essere progettata per funzionare su qualsiasi cosa, da un televisore a grande schermo a un computer portatile a uno smartphone. Uno dei motivi principali per cui i marketer sono spinti verso la pubblicità OTT è che permette loro di raggiungere un pubblico più piccolo ma più mirato rispetto alla pubblicità tradizionale.

L'industria OTT sta continuando a maturare e le sue tecnologie stanno diventando più affidabili e robuste. Mentre l'industria continua a crescere, più giocatori entreranno nello spazio, e i fornitori OTT dovranno continuare a soddisfare le esigenze dei comportamenti mutevoli dei consumatori.

Di seguito, esamineremo 7 tendenze che modellano l'industria OTT.

1. Maggiore portata con l'aumento degli abbonamenti

Dall'inizio della pandemia di Covid-19, c'è stato un aumento significativo del numero di individui che trasmettono media in streaming dalle loro case. Nel 2021, i contenuti in streaming saranno consumati da più di 106 milioni di case negli Stati Uniti, superando la televisione lineare tradizionale.

Le entrate dei principali servizi di streaming supportati dalla pubblicità (Roku, Hulu, Peacock, Pluto TV e Tubi) sono cresciute del 31% su base annua fino a 849 milioni di dollari nel secondo trimestre del 2020. Inoltre, YouTube ha visto un aumento del 90% dei tempi di visione nel 2020, con contenuti visti per più di 30 minuti sugli schermi televisivi.

I servizi OTT stanno aumentando in popolarità. I servizi senza pubblicità come Disney Plus stanno gestendo una domanda crescente per i loro servizi, con 103,6 milioni di abbonamenti riportati nel secondo trimestre del 2021. Si prevede che Disney Plus raggiungerà 294 milioni di abbonati entro il 2025. Nonostante il fatto che sia attualmente un servizio OTT senza pubblicità, queste cifre possono essere utilizzate per prevedere il continuo sviluppo dell'OTT nel 2021 e oltre.

Mentre il mondo avanza online, la pubblicità OTT sta prendendo il sopravvento sull'esperienza televisiva convenzionale. Più aziende stanno vedendo i vantaggi di usare questa forma di pubblicità per connettersi con i loro clienti. Gli utenti stanno scegliendo questi servizi perché vogliono un accesso on-demand ai programmi che vogliono guardare piuttosto che vedere spettacoli programmati sulla televisione lineare. Gli abbonati hanno opzioni aggiuntive con i servizi OTT. Gli inserzionisti OTT stanno approfittando della maggiore base di utenti per raggiungere un pubblico più ampio e mirato con la loro pubblicità.

2. Più conveniente della pubblicità televisiva lineare

La pubblicità via cavo o satellite tradizionale è più costosa della pubblicità su internet. Poiché non sei limitato da orari di programmazione predefiniti o luoghi geografici con la pubblicità OTT, meno del tuo denaro pubblicitario viene sprecato su un pubblico irrilevante, rendendo gli annunci OTT più efficienti in termini di costi e permettendoti di spendere i tuoi dollari pubblicitari in modo più saggio. Gli editori televisivi, come CBS, stanno abbracciando OTT e sviluppando la propria piattaforma di streaming, come CBS Interactive.

La pubblicità televisiva tradizionale richiede tempo e lavoro per molte aziende. La maggior parte di queste decisioni, come ad esempio quando e dove trasmettere una pubblicità, possono essere prese automaticamente utilizzando la pubblicità televisiva di programmatic , adottata dai fornitori OTT. Per far risparmiare tempo e denaro sia all'editore che a advertiser .

I marchi più piccoli possono beneficiare della pubblicità OTT anche perché le piattaforme OTT come Hulu permettono ai marchi di acquisire impressioni impostate per una tariffa fissa utilizzando il loro sistema di offerte self-serve. Le piattaforme self -serve stanno rendendo l'industria pubblicitaria OTT più accessibile alle aziende più piccole, eliminando il lavoro manuale di gestione dei piccoli inserzionisti per gli editori come Hula.

3. Raggiungere il pubblico pertinente diventa più facile

Man mano che la pubblicità OTT diventa più popolare, gli inserzionisti saranno in grado di indirizzare i loro annunci in modo più preciso. Più tempo un abbonato trascorre con un servizio OTT, più dati possono essere raccolti su di lui. Le audience vengono create usando i dati demografici, la posizione, il dispositivo, gli interessi e i comportamenti. Gli inserzionisti possono mirare a un pubblico specifico con gli spot OTT, migliorando le conversioni e l'esposizione del marchio rispetto alla televisione lineare, dove gli annunci generici sono presentati a un pubblico diverso.

4. Le opzioni di annunci dinamici OTT aumentano le conversioni

Gli inserzionisti continuano a raccogliere i benefici degli annunci personalizzati, che li aiutano ad aumentare i tassi di conversione. La pubblicità dinamica è quando il contenuto di un annuncio cambia a seconda di chi lo vede. Quando un annuncio è personalizzato per un abbonato, è più probabile che questi risponda. Una volta che gli annunci di retargeting sono impostati, quando un abbonato si impegna con un annuncio e visita il sito web di un marchio, possono essere tracciati e mostrare pubblicità più rilevanti sulle loro smart TV. Poiché l'abbonato viene bersagliato con lo stesso materiale più volte, la consapevolezza del marchio aumenta, il che aiuta le conversioni degli annunci.

5. Tassi di impegno più alti con OTT

La pubblicità OTT ha migliori tassi di coinvolgimento rispetto agli spot televisivi lineari, dal momento che è ben noto che molti spot televisivi lineari non vengono nemmeno guardati perché le persone sono troppo occupate a controllare i loro telefoni o a lasciare la stanza per fare un caffè o prendere qualcosa da un'altra stanza mentre gli annunci sono in onda. Gli spot OTT funzionano perché sono brevi e non skippabili, e la maggior parte delle persone che si siedono a guardare Hulu on-demand guardano la breve pubblicità per entrare nello show che vogliono guardare nel loro tempo libero. Gli abbonati hanno imparato che le pubblicità OTT sono brevi, e sanno che, a differenza della televisione lineare, il loro show tornerà in onda in pochi secondi piuttosto che in minuti.

6. Stanchezza da abbonamento che aumenta la monetizzazione della pubblicità

L'affaticamento dell'abbonamento è stato segnalato tra gli utenti come risultato dell'avere troppe alternative tra diversi servizi OTT a cui si stanno abbonando. Mantenere l'interesse degli abbonati nelle piattaforme OTT è essenziale per i fornitori. I fornitori OTT possono utilizzare il pay-per-view o la monetizzazione della pubblicità come alternativa alla monetizzazione dell'abbonamento.

Anche se la stanchezza da abbonamento si fa sentire, l'OTT continua a guadagnare terreno sulla televisione convenzionale. La monetizzazione della pubblicità sulle piattaforme OTT è destinata ad aumentare, dato che sempre più aziende scelgono questo tipo di pubblicità mirata rispetto alla pubblicità televisiva tradizionale.

Marchi come Walmart, Coca-Cola, Ford e Target riconoscono che la pubblicità si sta spostando dalla televisione lineare all'OTT e stanno già scoprendo cosa funziona meglio in questo canale.

7. L'esperienza utente (UX) continuerà ad essere importante

Il successo delle piattaforme OTT è stato dovuto alle loro interfacce user-friendly. Gli abbonati vogliono una selezione diversificata di spettacoli e film, ma vogliono anche un'interfaccia facile da usare. Netflix offre un'esperienza utente piacevole ed è visivamente accattivante. Netflix è anche molto user-friendly su tutti i dispositivi. L'interfaccia utente di Hula non è così user-friendly come quella di Netflix, ma si può garantire che Hulu sta lavorando per migliorare la propria UX al fine di competere con Netflix e altre piattaforme OTT.

Conclusione

Il mercato pubblicitario OTT offre un sacco di opportunità per gli inserzionisti di arrivare di fronte al loro pubblico specifico al momento giusto, portando ad un aumento delle conversioni e delle entrate per queste aziende. L'OTT continuerà a superare la televisione lineare, con editori più affermati, come CBS, che probabilmente entreranno nel mercato con la propria piattaforma di streaming, allontanandosi dalla televisione tradizionale. Il mercato OTT è un'industria in rapida crescita ed eccitante in cui essere coinvolti con i fornitori che innovano costantemente per fornire la migliore esperienza agli abbonati e agli inserzionisti. Sarà interessante osservare lo sviluppo di questo mercato nel corso del prossimo anno.